Son qui solo da un’ora: come scelgo chi intervistare?

Vi voglio raccontare la mia prima ora di lavoro di oggi. Sto mettendo su una puntata monografica per la settimana prossima. Carina, credo. Parto con il cercare il primo ospite: è una roba di Ong, militanti, gente interessante e informata che fa campagne buone e giuste. Peccato che sul sito non ci sia uno straccio di contatto, né telefonico né mail. Li trovo facendo un po’ di acrobazie via facebook, ma li trovo. E li rimprovero con simpatia, ah ah ah.

Il secondo ospite lo scelgo dopo aver letto un articolo su un importante quotidiano. Ci sono nome, cognome e affiliazione. Telefono all’azienda (pubblica) per cui lavora. Non lo conoscono. Mi passano un’altra sede. Non rispondono. Intanto cerco su internet: niente, nessun contatto stampa. Finalmente qualcuno risponde, ma non lo conoscono nemmeno in questa sede. Chiedo: ma non c’è un ufficio stampa?! Risponde: ah, credo di sì, mo’ joo passo. Risponde una signorina spaesata che alla domanda: ma lei non è l’ufficio stampa?! Chiarisce: no, io so’ l’urp, ma mo’ je passo l’ufficio stampa. Terzo passaggio: l’ufficio stampa (non ho il coraggio di verificare se lo sia davvero) non conosce il dipendente della sua azienda intervistato dall’importante quotidiano. Non solo: non aveva idea del fatto che un suo dipendente avesse rilasciato tanta intervista a tanto quotidiano. Lascio il numero di telefono e timidamente propongo: se scoprite che questo non è un mitomane e lavora davvero per voi, mi chiamate per favore?

Consapevole che non avverrà mai, chiamo l’importante istituzione pubblica che sarebbe anche di controllo in faccende come quella che sto cercando di chiarire. E chiamo direttamente il vero ufficio stampa (questo c’è e lo conosco bene). Rispondono subito, ci diamo del tu, sorridiamo. Dico: vorrei parlare di questo in trasmissione, chi è di voi che se ne occupa? Risposta: eh… chi lo sa? Chi lo sa? Chi lo sa?

Non sto facendo giornalismo d’assalto, non è un’inchiesta. Vorrei solo farmi raccontare come avvengono certe cose in Italia e aprire un po’ il dibattito. Forse però è altrettanto interessante sapere come si muove la comunicazione. O forse è solo che son qui da appena un’ora e già mi girano le balle.

(Ah, intanto ho ricevuto la risposta, diretta, di uno scienziato inglese a cui ho chiesto un’intervista. Prima di salutarmi e di lasciarmi i suoi numeri personali, mi chiede: What fee are you able to offer?)

Advertisements

5 pensieri su “Son qui solo da un’ora: come scelgo chi intervistare?

  1. L’ultima frase fa riaffiorare una domanda che mi sono sempre posto: gli intervistati delle trasmissioni radiofoniche vengono pagati per i loro 15-20 minuti di intervento telefonico? Sempre, a volte, mai? E se sì, in che ordine di grandezza è il compenso? Sono curioso 🙂

    1. da noi no, mai. (cioè: quasi mai. ho visto rarissimi rimborsi e pochissimi gettoni di presenza ma solo se si trattava di presenze in teatro da più di un’ora o cose davvero straordinarie). noi non paghiamo (quasi) mai nemmeno quelli che ogni tanto chiamiamo inviati. se volessi essere polemica, direi che a volte non si pagano manco i conduttori, ma dipende da chi sono…
      comunque no: i nostri scienziati lo fanno perché davvero sanno di dover parlare al mondo, raccontarsi e far capire che cosa fanno e perché.
      pensa che per la serata di stasera (radio3 festeggia i ricercatori) siamo qui che fronteggiamo un sacco di richieste di partecipazione da parte degli scienziati…

    1. stiamo parlando del mio lavoro alla radio, ma potrebbe essere anche il mio lavoro per un giornale. il tema non è importante: le cose vanno molto spesso così: istituti importanti, aziende, associazioni italiane a volte non hanno proprio un’idea di come entrare in contatto coi giornalisti. lo racconto perché credo che sia una delle ragioni per cui la comunicazione in italia (almeno quella della scienza) ogni tanto segue percorsi strani e non proprio corretti.

      1. Che era il lavoro alla radio avevo capito, era per chiedere l’argomento della puntata di Radio3 Scienza in questione, se si può sapere prima.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...